Fri 8th September 2017 - 09:17

Il nuovo strumento SELFIE per sostenere le tecnologie digitali nelle scuole

La Commissione europea sta collaborando con esperti di tutta Europaallo sviluppo di SELFIE, uno strumento di autovalutazione che consente alle scuole di riflettere sull'impiego delle tecnologie digitali per l'apprendimento e di pianificare il miglioramento. Seicento scuole in quattordici paesi europei sperimenteranno la versione beta a settembre, contribuendo al relativo sviluppo e messa a punto previsti per l'inizio del 2018.

Lo strumento si fonda sul quadro concettuale per organizzazioni educative digitalmente competenti (DigCompOrg) che descrive nel dettaglio le modalità attraverso cui gli istituti di istruzione di qualsiasi tipo possono diventare digitalmente competenti.

SELFIE pone una serie di domande a insegnanti, dirigenti scolastici e studenti per fotografare come sono impiegate le tecnologie digitali per l'apprendimento in una determinata scuola. Lo strumento valuta l'apprendimento e non la tecnologia; adotta pertanto un approccio a 360 gradi che interessa le strategie scolastiche, le pratiche didattiche, le infrastrutture, i piani di studio e le esperienze degli studenti. Lo strumento è flessibile e totalmente personalizzabile, affinché le scuole lo possano rendere il più idoneo possibile al proprio contesto:

 

Lo strumento di autovalutazione per le scuole comprende una serie di domande fondamentali e alcuni moduli personalizzabili che lo rendono adattabile ai diversi contesti scolastici e sistemi di istruzione.
 

SELFIE si basa sul presupposto che una "scuola digitalmente competente" che promuove l'apprendimento nell'era digitale segua un processo innovativo che parte sia dal basso sia dall'alto, sostenendo e rispondendo ai progressi dei suoi membri. Ecco perché SELFIE coinvolge tutti gli attori principali: dirigenti scolastici, insegnanti e studenti e non adotta un approccio identico per tutti.

Inoltre, tutti i dati sono anonimi e non è possibile risalire alle singole scuole, studenti o insegnanti. Le risposte sono utilizzate per elaborare una relazione sulla scuola che ne evidenzi i punti di forza e le debolezze. La relazione appartiene alla scuola e serve per il dialogo interno, per riflettere e programmare il miglioramento. L'attenzione è rivolta al progresso e infatti SELFIE può essere utilizzato da tutte le scuole, non solo da quelle altamente innovative o con migliori competenze digitali.

Il progetto è sviluppato dal Centro comune di ricerca in collaborazione con la direzione generale dell'Istruzione, della gioventù, dello sport e della cultura per sostenere l'obiettivo della Commissione europea di migliorare le competenze e l'apprendimento digitali e l'iniziativa Aprire l'istruzione.

Per restare aggiornati e ottenere maggiori informazioni sullo strumento, visitate la pagina dedicata.

Aiuto linguistico